Accordo di Partenariato Economico (APE) tra l’Unione Europea e il Giappone in vigore dal 1 Febbraio 2019

Con avviso pubblicato nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea serie L 9 dell’11 gennaio 2019, è stato reso noto che l’Accordo di Partenariato Economico tra l’Unione Europea e il Giappone, approvato con Decisione (UE) 2018/1907 del Consiglio del 20 dicembre 2018 (pubblicata in G.U. dell’Unione Europea, serie L 330 del 27 dicembre 2018) entrerà in vigore il 1° febbraio 2019.

Gli operatori nazionali e UE che intendono effettuare operazioni di esportazione entro l’ambito APE, per un valore superiore a Euro 6.000, devono essere registrati al sistema REX ai fini della emissione delle relative attestazioni di origine. Per spedizioni il cui valore non superi tale limite di 6.000 euro non è invece richiesta la registrazione.

Il carattere innovativo dell’APE sotto il profilo delle prove di origine si sostanzia nella richiesta di riconoscimento del trattamento tariffario preferenziale su prodotti originari basata unicamente su:

  • una attestazione di origine che può essere emessa dal soggetto esportatore per un’unica spedizione di uno o più prodotti o per spedizioni multiple di prodotti identici in un determinato periodo di tempo, non superiore comunque a 12 mesi;
  • la conoscenza del carattere originario del prodotto da parte del soggetto importatore (c.d. “conoscenza dell’importatore”).

Si pone in evidenza che, come già per gli ultimi accordi commerciali sottoscritti dalla UE, anche in questo caso non è prevista la modalità del certificato EUR 1 come prova di origine né la figura dell’esportatore autorizzato.

Gli esportatori che risultano già assegnatari di numero di registrazione REX, possono regolarmente operare entro l’ambito dell’APE UE/Giappone.

Considerato il carattere innovativo di alcune disposizioni ivi contenute, si consiglia di contattare i nostri uffici per richiedere l’iscrizione al REX e la predisposizione di uno studio dettagliato sulle nuove norme di origine.

banner_eu-japan-epa_share_it

 

  • Riferimenti normativi

Accordo di Partenariato Economico (APE) tra l’Unione Europea e il Giappone, approvato con Decisione (UE) 2018/1907 del Consiglio del 20 dicembre 2018.

G.U.U.E.  Serie L 330 del 27.12.2018

Nota prot. 5022/RU del 15/01/2019

Circolare n. 1/D del 22 gennaio 2019

 

  • Testo della dichiarazione di origine preferenziale per il Giappone

Periodo: dal ___________ al __________(1)

L’esportatore delle merci contemplate nel presente documento (numero di riferimento dell’esportatore ITREX12345678900) dichiara che, salvo indicazione contraria, le merci sono di origine preferenziale dell’Unione Europea.

(Criteri di origine usati  (2) )

Luogo e data … … (3)

( 1 ) OPZIONALE – da indicare solamente se la dichiarazione di origine è compilata per spedizioni multiple di prodotti originari identici, indicare il periodo di tempo di applicazione della dichiarazione di origine. Tale periodo di tempo non deve superare i 12 mesi. Tutte le importazioni del prodotto devono essere effettuate entro il periodo indicato. La data di rilascio non deve essere successiva alla data di inizio.

( 2 ) Altra novità concerne l’obbligo di individuare i criteri di origine utilizzati, per cui l’esportatore indicherà uno o più codici fra quelli elencati nella nota 4 del testo dell’attestazione di origine dell’allegato 3-D, sulla base delle regole applicate ai fini della determinazione dello status di prodotto originario. 

( 3 ) Queste indicazioni possono essere omesse se contenute nel documento stesso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...